10 errori che possono peggiorare i sintomi delle emorroidi

Chi soffre di emorroidi ha un solo desiderio: sbarazzarsene il prima possibile. Nella disperata (o quasi) ricerca del rimedio giusto per tornare alla normalità, però, spesso si tende a trascurare la conoscenza di qualcosa di altrettanto importante, ovvero delle abitudini involontarie che possono addirittura determinare un peggioramento del problema.
Ecco a voi le 10 abitudini più deleterie per chi soffre di disturbi emorroidari:
Gambe e pantaloni abbassati durante seduta su water
1 - Stare troppo sul WC. Per molti il bagno è un piccolo angolo privato di quiete. Ma bisogna resistere alla tentazione di rimanere seduti sul water giocando al cellulare o leggendo un libro: più tempo si trascorre in questa posizione e più le emorroidi si gonfiano. Massimo 10 minuti!
2 - Ignorare i disturbi intestinali. Non solo la stitichezza, ma anche gli episodi di diarrea cronica non fanno che peggiorare le emorroidi: occorre quindi trovare un rimedio a questi disturbi.
3 - Ignorare lo stimolo a defecare. Non sempre si ha a disposizione un bagno per espletare i propri bisogni, e su questo non si può far nulla. Ma se la toilette c’è e non la usate perché non è quella di casa oppure andate di fretta, allora sappiate che non state facendo un favore alle vostre emorroidi. Rinviando la faccenda, le feci si induriranno ancora di più ed è possibile che poi… siano dolori.
Bambino con grande bilanciere
4 -
Sollevare carichi pesanti
. Se si tratta del vostro lavoro, c’è ben poco da fare. Ma se vi dedicate a questa attività in palestra, sappiate che sollevamento pesi, powerlifting e discipline similari potrebbero presentarvi alla fine un conto salato.
5 - Eccedere col caffè. L’espresso alla mattina è per molte persone un’abitudine irrinunciabile. Meglio non bere più di 2 o 3 caffè al giorno, perché la caffeina potrebbe peggiorare sia la stitichezza che i fenomeni irritativi.
6 - Rimanere seduti troppo a lungo. Sedia ed emorroidi non vanno d’accordo, perché la sedentarietà causa l’aumento della pressione e il conseguente rigonfiamento dei vasi sanguigni delle parti basse. Sgranchirsi le gambe ogni mezz’ora può aiutare a limitare i danni!
7 - Trascurare l’igiene delle parti intime. La delicata zona anale e perianale va tenuta particolarmente pulita durante gli episodi acuti di emorroidi. Per farlo, occorre usare saponi delicati, acqua tiepida e asciugamani morbidi, tamponando delicatamente.
Uomo che beve caffè a canna
8 - Grattarsi
. Le emorroidi nella loro fase acuta spesso provocano prurito, e la tentazione di grattarsi non appena si ha un attimo di privacy è forte. Meglio resistere, visto che questo gesto non fa altro che peggiorare irritazione e fastidio.
9 - Sottovalutare stress e ansia. Le tensioni emotive non giovano certo alla salute emorroidaria, poiché aumentano la pressione sanguigna e la suscettibilità nei confronti delle irritazioni.
10 - Non consultare il medico. In qualche fortunato caso, con le opportune strategie in termini di alimentazione e stile di vita, i disturbi emorroidari si risolvono spontaneamente; in altri, no. Quando il problema è diventato ormai cronico o ricorrente, fatevi coraggio e parlatene con un medico: una soluzione più “tecnica”, ad esempio interventi ambulatoriali o chirurgici, potrebbe essere l’unica cosa in grado di curarvi ma se non andrete da un dottore… non lo saprete mai!

News