I fichi, squisiti frutti estivi che si fanno apprezzare anche in caso di emorroidi

L’estate è generosa di frutta e verdura di stagione, fresca di raccolta e dalle innumerevoli proprietà benefiche: oggi ci vogliamo soffermare in particolare sui fichi, gustosissimi frutti che durante i mesi più caldi dell’anno si possono raccogliere ovunque in Italia, da nord a sud. In molti luoghi gli alberi di fico (Ficus carica) crescono addirittura spontaneamente e in gran numero nelle campagne, dove se ne possono raccogliere gli abbondanti frutti.
Fichi freschiUn tempo considerato un alimento “povero”, il fico è stato notevolmente rivalutato grazie ai suoi apporti nutrizionali che donano all’organismo molte sostanze preziose per il suo buon funzionamento. Ottime fonti di vitamine (A, E, K le principali) e sali minerali (potassio, magnesio, calcio, ferro, rame), i fichi contengono anche buone quantità di fibre se consumati freschi – circa 2 g ogni 100 g – ma soprattutto da essiccati, quando ogni etto di prodotto fornisce ben 13 grammi di fibre (fonte: CREA – Centro di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione).
A proposito di fibre: essendo solubile la maggior parte di quelle contenute nei fichi, chi consuma questi frutti può beneficiare di un miglioramento del transito intestinale – cosa di cui le emorroidi ringrazieranno, insieme all’ammorbidimento e alla facilitazione dell’espulsione della massa fecale. Per tutti questi benefici a livello dell’apparato digerente, non a caso i fichi sono conosciuti da tempo immemore per le loro proprietà lassative e regolarizzanti naturali! In più la loro peculiare composizione rende questi frutti degli ottimi prebiotici, ovvero alimenti in grado di supportare e favorire lo sviluppo della flora intestinale “buona”.
Ma i vantaggi per la salute non finiscono qui: alcuni studi medico-scientifici hanno dimostrato che questi composti naturali sono anche in grado di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e di diminuire così i rischi per l’apparato cardiovascolare. In più, i sali minerali contenuti in abbondanza nei frutti del fico possono aiutare ad abbassare la pressione sanguigna, svolgendo un effetto antagonista a quello del sodio – di cui, purtroppo, tendiamo a consumare quantità eccessive nella nostra alimentazione quotidiana.
Fichi freschi in estate ed essiccati nel resto dell’anno: i vantaggi di questi alimenti alleati della salute sono sempre a portata di mano!

News