La dieta dell'estate contro le emorroidi: non rinunciamo alla pasta

La pasta integrale con le sue fibre è alleata del benessere

Con l’aumento delle temperature, e l’afa che incombe sempre più, spesso non si avverte un gran stimolo della fame e pertanto si tende a trascurare la propria alimentazione mangiando un po’ quel che capita.

Certamente quando fa caldo un bel gelato è più attraente di una porzione di lasagne, così come un piatto di affettati si mangia più volentieri rispetto a uno spezzatino, tuttavia non bisogna dimenticarsi che anche in questa stagione le emorroidi sono in agguato: più infatti la dieta è monotona e povera di fibre, e più facilmente si potrà andare incontro a questi fastidiosi problemi.

Un ottimo espediente per conciliare la propria voglia di stare leggeri a tavola con l’alimentazione corretta è quello di ricorrere alla pasta fredda, vera e propria regina delle tavole estive. Ma attenzione: scegliete quella integrale, che contiene il doppio di fibre rispetto alla pasta tradizionale e che perciò facilita il transito intestinale!

Per condirla, ben vengano tutti quei sughi leggeri e ricchi di fibre come ad esempio le verdure saltate in padella che si hanno già in dispensa, oppure ricette come la classica pasta con zucchine e gamberetti, ottima anche fredda.

Insomma, per non sbagliare basta scegliere le proprie verdure di stagione preferite: melanzane, pomodori, fagiolini, peperoni, zucchine, piselli… una pasta fredda integrale con questi ingredienti, consumata due o tre volte alla settimana, non solamente appagherà il palato ma aiuterà a tenere lontani i problemi di emorroidi.

News