Le emorroidi sono un problema ereditario? Sì… e no

«Al mondo esistono due tipi di persone: quelli che hanno le emorroidi e quelli a cui verranno»

(Ladykillers, 2004)

Tom Hanks e Irma P. Hall in una scena di "Ladykillers" (2004)Lo spassoso film Ladykillers, la cui regia porta l’inconfondibile firma dei fratelli Coen, fra le sue prime battute menziona un problema di salute piuttosto diffuso: le emorroidi, che prima o poi sarebbero destinate a colpire chiunque.
In realtà questo problema per fortuna risparmia parecchie persone, ma sono comunque centinaia di migliaia le persone che solo nel nostro paese ne sono colpite. Per quale motivo le emorroidi, a un certo punto della propria esistenza, passano dall’essere delle piccole, innocue e impercettibili strutture anatomiche a diventare dei veri e propri strazi, tra gonfiori, bruciori e sanguinamenti?
Qualcuno addita la genetica come una delle principali cause delle emorroidi, e senz’altro il DNA che si trasmette nelle famiglie da una generazione all’altra rappresenta un fattore di rischio per quanto riguarda tali disturbi. Se ad esempio nel codice genetico di una persona è “scritta” una predisposizione per le emorroidi, ad esempio sotto forma di tendenza alla stitichezza o di fragilità dei vasi sanguigni periferici, allora è possibile che anche i suoi discendenti ne siano interessati.
Tuttavia non bisogna cadere nell’errore (anzi negli errori) di credere che:
  1. a) Se nella propria famiglia tendenzialmente si soffre di emorroidi, allora si è automaticamente condannati alla stessa sorte;

  2. b) Se i disturbi emorroidari non sembrano essere ereditari fra i propri parenti, allora ci si può ritenere al sicuro.

Se infatti è vero che i nostri geni possono avere una certa responsabilità riguardo ai suddetti problemi proctologici, il fattore senza dubbio più “pesante” nello scatenarli è rappresentato dai comportamenti e dallo stile di vita generale delle persone.
Consumare una dieta bilanciata e corretta dal punto di vista nutrizionale, fare attività fisica con regolarità ed evitare i vizi del fumo e dell’alcool sono abitudini cruciali per fare sì che le emorroidi non compaiano o, perlomeno, non siano eccessivamente impattanti sulla qualità della vita. Tutti, ma proprio tutti, possono ridurre i rischi conducendo una vita sana!  

News